La distruzione di un paradiso

Dedicato alle vostre sessioni di pesca a carpfishing, raccontate le vostre esperienze di carpfishing con fotografie o video e racconti completi!

Moderatori: angelo, 80luke

Rispondi
Kimmot1
Carpisti Esperti
Carpisti Esperti
Messaggi: 323
Iscritto il: 14/07/2014, 10:44
Regione: Lombardia
sesso: M
data di nascita:: 25 mar 1986
Record cappotti: 0

La distruzione di un paradiso

Messaggio da Kimmot1 » 27/04/2016, 12:58

viewtopic.php?f=39&t=18372

Questo laghetto sito vicino al Po in provincia di Pavia a ridosso dell'argine è un piccolo paradiso.
Totalmente libero, formatosi chissà quanti anni fa con le varie piene del Po.
Sponde molto ripide, piene di piante, cespugli spinosi e alberi caduti.
Metà non solo di pescatori ma anche di amanti dei pennuti che possono ammirare una coppia di Martin Pescatore che ha nidificato nei canneti, falchetti di palude, picchi e chi più ne ha più me metta.
Presenti anche animali terrestri, alcuni serpenti (detti Milò, non velenosi), fagiani, qualche volpe ogni tanto.

Il posto nonostante qualche "maleducato" è sempre rimasto ragionevolmente pulito.
Gli spot per pescarci li abbiamo costruiti col tempo, con cesoie, tagliasiepi e tanta fatica :D

Fauna ittica:
Carpe comuni (la più grossa mai presa a mia conoscenza sui 15kg), Amur (ne è stato preso uno oltre i 20 kg) e molti altri over 10. Oltre alle nostre amiche carpe sono presenti tantissimi (e quando dico tantissimi intendo che un dilettante come me a spinning ne fa anche 10 in un ora) Black bass, qualche luccio gigantesco (visto uno sul metro e 30), carassi (preso uno di oltre 3 kg), Anguille (rarissime, ma ci sono), siluri (non enormi, sui 10\15kg), un probabile Temolo Russo (visto all'imbrunire d'estate a galla.. ), cozze , gamberi , qualche tartaruga.. insomma una fauna vastissima che può non essere amata dai carpisti perchè diciamocelo, quando dopo una lunga attesa la canna parte a razzo ed è un carassio non siamo felicissimi, però rende le cose molto più difficili e "naturali".

Sabato, vado a fare qualche lancio a spinning nella suddetta lanca, cecando qualche bass.
Appena arrivato noto subito qualcosa di molto strano.. una barca. ????
Ma cosa ci fa una barchetta ormeggiata nel lago? .. Vado a vederla ed è evidentemente stata usata di recente perchè è pulita ed è stata messa in un posto molto difficile da raggiungere per via di rovi (che sembrano accatastati a chiudere la stradina apposta..).

Mi rendo conto subito che c'è qualcosa che non va.. non vedo il minimo segno di attività ne dei bass, ne delle carpe ne dei carassi .

Sarà la giornata storta penso..
Vado a casa e proprio la sera mi arriva un messaggio vocale del mio socio Manuel.. "oh Andrè, ma sei andato al burrone di recente? mi han detto che in settimana sono andati giù 3 tizi con una barca a remi e le reti e hanno portato via tutto il pesce!! "

.. Cosa altro aggiungere?
Questa è la pesca in acque libere. Un posto spettacolare che da anni regalava pesce (non tante carpe a dire il vero, io non ne ho mai prese) a tutti, dove si poteva stare davvero in santa pace a pescare, grigliare con gli amici, sonnecchiare al sole in attesa di un BIP è stato distrutto in meno di 3 giorni.

Che tristezza



Avatar utente
f3d3ux
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 381
Iscritto il: 01/08/2011, 16:11
Regione: Lombardia
Località: Milano
sesso: M
data di nascita:: 18 gen 1986
Record cappotti: 4

Re: La distruzione di un paradiso

Messaggio da f3d3ux » 27/04/2016, 15:10

vanno avvisate le autorità...se hanno lasciato li la barca magari tornano...se venissero beccati altro che multa o arresto...li rimanderei a casa su una sedia a rotelle!!! :26:

Rispondi

Torna a “I VOSTRI RACCONTI CARPFISHING”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti