Cottura boiles, vapore, bollitura o latro

Discussioni generali relative alle boilies per carpfishing ed alle vostre ricette self made

Moderatori: angelo, 80luke

Rispondi
sempreleon
UTENTE BANNATO
Messaggi: 278
Iscritto il: 19/03/2009, 19:06
Regione: Emilia Romagna
Località: Ferrara
sesso: M
data di nascita:: 28 apr 1973
Record cappotti: 0

Re: COTTURA

Messaggio da sempreleon » 09/01/2010, 17:44

Ska ha scritto:
sempreleon ha scritto:
Ritchie ha scritto:
sempreleon ha scritto:Anche usando precotti o quello che volete, trovo che cuocendo 2 minuti a vapore una pallina da 20 mm SICURAMENTE non si ottine la struttura resistente per essere messa in pesca e quanto mai lanciata con il cobra.
Farò un paio di prove.
Non mi serve provare....ammeno che non usi 100 gr di caseina e più per kg di mix...2 minuti a vapore restano pochi poi non so che concetto hai tu di durezza....ciao
che hai mangiato oggi ? lui intendeva fare le prove, nn te lo ha detto a te ;)
ops ho letto male :lol: hai ragione SKA ;)



Avatar utente
angelo
Consigliere
Consigliere
Messaggi: 8366
Iscritto il: 19/03/2009, 20:27
Regione: Piemonte
Località: prato sesia
sesso: M
data di nascita:: 18 ott 1953
Record cappotti: 7

Re: COTTURA

Messaggio da angelo » 09/01/2010, 20:30

dopo aver letto il post , provo a dire la mia , secondo me se le usi per pasturare le farei cuocere 8-10 minuti in quanto deve rimanere a disposizione e in tegra per il tempo che le nostre amiche le trovino e ne apprezzino la loro bontà, mentre una pallina da innesco la terrei più tenera, faceldola cuocere 3-4 minuti, così facendo la pallina più emana già da subito gli attrattori e viene individuata meglio dalle carpe.
sicuramente farei così indipendente dal mix e aromatizzazione scelta
Immagine Immagine Immagine Immagine
Red Angel bait Official Tester

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: COTTURA

Messaggio da Ritchie » 09/01/2010, 22:19

angelo ha scritto:dopo aver letto il post , provo a dire la mia , secondo me se le usi per pasturare le farei cuocere 8-10 minuti in quanto deve rimanere a disposizione e in tegra per il tempo che le nostre amiche le trovino e ne apprezzino la loro bontà, mentre una pallina da innesco la terrei più tenera, faceldola cuocere 3-4 minuti, così facendo la pallina più emana già da subito gli attrattori e viene individuata meglio dalle carpe.
sicuramente farei così indipendente dal mix e aromatizzazione scelta
Grazie angelo, si può fare. Voglio prima fare un paio di prove, un gruppetto di boilies passate 2 minuti ed un altro 10 minuti; le taglio e vedo come sono dentro. Poi ne prendo altre due dagli stessi gruppi e le metto in acqua per 5 e per 10 ore, voglio vedere quanto e come assorbono. Comunque la tua opinione mi pare valida. Hai visto il post che ho messo su dove e quando intendo usarle?
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: COTTURA

Messaggio da Ritchie » 11/01/2010, 21:54

DSC_0843.JPG
Ho fatto un pò di prove, non so se a voi saranno utili ma a me sono servite per chiarirmi alcune cose.
Ho rullato le boiles PCF mix (modificate come da post nell'argomento apposito, comunque per riassumere, per chilo: 240 gr. semolino, 240 gr. farina di mais, 160 gr. soya tostata, 140 gr. pastoncino rosso, 80 gr. canapa bollita, 40 gr. farina di riso, resto aromi vari solidi e liquidi, parte liquida 6 uova + 150 ml acqua), da 20 mm. Ne ho prese 10 e le ho passate al vapore 2 minuti. Ne ho prese altre 10 e le ho passate 10 minuti. Poi ho lasciato riposare per 5 ore.
1) dopo 5 ore la 2 minuti era perfettamente maneggevole ed innescabile, lanciabile col cobra etc. perchè si era formato uno straterello indurito, o forse gelatinizzato, sottile ma abbastanza tenace. La boilie aveva ancora quasi tutto il suo aroma. La 10 minuti era un bel sassolino ma aveva preso un profumo di farinacei, abbastanza lontano dall'aroma originale
2) ho tagliato a metà una boilie dei 2 minuti ed una dei 10. Vedi foto, quella dei 2 minuti è a destra. La foto dice chiaramente che la 2 minuti è ovviamente cruda a parte lo straterello esterno, quella dei 10 minuti ha subito il trattamento fino al cuore
3) poi ho preso le 2 mezze boilies + una intera per tipo e le ho messe in due vasetti con acqua a 8-9 °C, tenuti in frigo per 12 ore. Alla fine: la 2 minuti era intera ma si sfaldava appena presa in mano, la 10 minuti poteva ancora essere maneggiata ma cedeva con poca pressione.
Ed ecco cosa ne ho dedotto, tenendo presente l'utilizzo in acqua fredda (da 4-5 gradi a poco più di 10 nel migliore dei casi):
- una cottura a 10 minuti per boilies come queste, che puntano molto sull'aroma, ne riduce di molto il potenziale. Potrebbe andare in acqua calde e/o con presenza di gamberi, in questo caso aumenterei anche fino a 15 minuti
- una cottura a 2 minuti potrebbe andare per boilies utilizzate come pastura, ma solo se la pasturazione è effettuata giornalmente e solo con acqua davvero fredda
- ritengo che un passaggio a vapore a 4-5 minuti sia un compromesso ideale; farò una prova con questo tempo per vedere come si presenta la boilie (se cioè il trattamento arriva vicino al cuore o si ferma poco sotto la superficie), poi deciderò, ma sono orientato in questo senso.
Benvenuti i commenti!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

Avatar utente
Ska
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3910
Iscritto il: 03/08/2009, 21:35
Regione: Lombardia
Località: Mantova City
sesso: M
data di nascita:: 24 nov 1976
Record cappotti: 4

Re: COTTURA

Messaggio da Ska » 11/01/2010, 21:57

bella prova ottima illustrazione ... ora via MP ti chiedero di fare un'altra prova ;)
ImmagineImmagine Immagine

"che domanda ... gli amici mica pescano solo insieme."

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: COTTURA

Messaggio da Ritchie » 11/01/2010, 22:10

Ska ha scritto:bella prova ottima illustrazione ... ora via MP ti chiedero di fare un'altra prova ;)
una prova 5 biscotti
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

sempreleon
UTENTE BANNATO
Messaggi: 278
Iscritto il: 19/03/2009, 19:06
Regione: Emilia Romagna
Località: Ferrara
sesso: M
data di nascita:: 28 apr 1973
Record cappotti: 0

Re: COTTURA

Messaggio da sempreleon » 12/01/2010, 18:33

Ritchie:

Apprezzo molto il lavoro....sei un grande!
Come vedi non cuocendola interamente hai problemi che ti stia in pesca quindi il mio consiglio é sempre di cuocerle....ovvio che sto parlando di INNESCARE e non solo di pasturare.
La parte che tu dici che ha perso in quella da 10 minuti é solo la parte esterna ma dentro gli additivi ci sono ed eccome quindi se vuoi REINTEGRARE quella "perdita" esterna il metodo di Leon H. é quello ottimale ossia prendere la base degli additivi e allungarla con l'acqua poi cospargere sulle palline e lasciare assorbire!

Ciaooooo

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: COTTURA

Messaggio da Ritchie » 12/01/2010, 19:58

sempreleon ha scritto:Ritchie:

Apprezzo molto il lavoro....sei un grande!
Come vedi non cuocendola interamente hai problemi che ti stia in pesca quindi il mio consiglio é sempre di cuocerle....ovvio che sto parlando di INNESCARE e non solo di pasturare.
La parte che tu dici che ha perso in quella da 10 minuti é solo la parte esterna ma dentro gli additivi ci sono ed eccome quindi se vuoi REINTEGRARE quella "perdita" esterna il metodo di Leon H. é quello ottimale ossia prendere la base degli additivi e allungarla con l'acqua poi cospargere sulle palline e lasciare assorbire!

Ciaooooo
Grazie, anche tu mi hai dato un ottimo consiglio che vorrei seguire sul serio. Ma ti faccio tre domande (ovvio che se anche altri vogliono rispondere sono benvenuti):
1) i primi 5-6 kg. di boilies le userò rotte in pezzi per aggiungere ad una pastura a base di mais, solo in seguito comincerò a pasturare con boilies intere
2) stando così le cose, il metodo Leon va comunque applicato?
3) venendo al metodo Leon, cosa intendi per "base degli additivi"? Magari dai un'occhiata al mix PCF per rispondere con precisione. Suppongo che tu intenda gli additivi liquidi (spice + pepper oil + dolcificante), ma vorrei conferma.
Grazie ancora! ;) :thank:
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

sempreleon
UTENTE BANNATO
Messaggi: 278
Iscritto il: 19/03/2009, 19:06
Regione: Emilia Romagna
Località: Ferrara
sesso: M
data di nascita:: 28 apr 1973
Record cappotti: 0

Re: COTTURA

Messaggio da sempreleon » 13/01/2010, 19:04

Il metodo di Leon (da carp revelations) va applicato a quelle cotte 10 minuti in modo da reintegrare la parte esterna persa e a riguardo della "base additivi" puoi includere o tutti quelli che hai usato per fare le boilies oppure potresti anche solo SELEZIONARE quelli che vorresti che impattino prima sul pesce.

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: COTTURA

Messaggio da Ritchie » 13/01/2010, 23:09

sempreleon ha scritto:Il metodo di Leon (da carp revelations) va applicato a quelle cotte 10 minuti in modo da reintegrare la parte esterna persa e a riguardo della "base additivi" puoi includere o tutti quelli che hai usato per fare le boilies oppure potresti anche solo SELEZIONARE quelli che vorresti che impattino prima sul pesce.
:thank2: applicherò senz'altro, e presto!
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

sempreleon
UTENTE BANNATO
Messaggi: 278
Iscritto il: 19/03/2009, 19:06
Regione: Emilia Romagna
Località: Ferrara
sesso: M
data di nascita:: 28 apr 1973
Record cappotti: 0

Re: COTTURA

Messaggio da sempreleon » 14/01/2010, 18:33

Se posso essere utile, é sempre un immenso piacere ;)

dimitre iltchev
Carpisti Esperti
Carpisti Esperti
Messaggi: 239
Iscritto il: 27/10/2009, 13:08
Regione: Piemonte
sesso: M
data di nascita:: 03 nov 1968
Record cappotti: 0

Re: COTTURA

Messaggio da dimitre iltchev » 24/01/2010, 15:23

Ritchie ha scritto:
DSC_0843.JPG
Ho fatto un pò di prove, non so se a voi saranno utili ma a me sono servite per chiarirmi alcune cose.
Ho rullato le boiles PCF mix (modificate come da post nell'argomento apposito, comunque per riassumere, per chilo: 240 gr. semolino, 240 gr. farina di mais, 160 gr. soya tostata, 140 gr. pastoncino rosso, 80 gr. canapa bollita, 40 gr. farina di riso, resto aromi vari solidi e liquidi, parte liquida 6 uova + 150 ml acqua), da 20 mm. Ne ho prese 10 e le ho passate al vapore 2 minuti. Ne ho prese altre 10 e le ho passate 10 minuti. Poi ho lasciato riposare per 5 ore.
1) dopo 5 ore la 2 minuti era perfettamente maneggevole ed innescabile, lanciabile col cobra etc. perchè si era formato uno straterello indurito, o forse gelatinizzato, sottile ma abbastanza tenace. La boilie aveva ancora quasi tutto il suo aroma. La 10 minuti era un bel sassolino ma aveva preso un profumo di farinacei, abbastanza lontano dall'aroma originale
2) ho tagliato a metà una boilie dei 2 minuti ed una dei 10. Vedi foto, quella dei 2 minuti è a destra. La foto dice chiaramente che la 2 minuti è ovviamente cruda a parte lo straterello esterno, quella dei 10 minuti ha subito il trattamento fino al cuore
3) poi ho preso le 2 mezze boilies + una intera per tipo e le ho messe in due vasetti con acqua a 8-9 °C, tenuti in frigo per 12 ore. Alla fine: la 2 minuti era intera ma si sfaldava appena presa in mano, la 10 minuti poteva ancora essere maneggiata ma cedeva con poca pressione.
Ed ecco cosa ne ho dedotto, tenendo presente l'utilizzo in acqua fredda (da 4-5 gradi a poco più di 10 nel migliore dei casi):
- una cottura a 10 minuti per boilies come queste, che puntano molto sull'aroma, ne riduce di molto il potenziale. Potrebbe andare in acqua calde e/o con presenza di gamberi, in questo caso aumenterei anche fino a 15 minuti
- una cottura a 2 minuti potrebbe andare per boilies utilizzate come pastura, ma solo se la pasturazione è effettuata giornalmente e solo con acqua davvero fredda
- ritengo che un passaggio a vapore a 4-5 minuti sia un compromesso ideale; farò una prova con questo tempo per vedere come si presenta la boilie (se cioè il trattamento arriva vicino al cuore o si ferma poco sotto la superficie), poi deciderò, ma sono orientato in questo senso.
Benvenuti i commenti!
visto che facevi la prova,potevi mettere 8 paline cosi tiravi una a minuto... cosi via se capiva i tempo giusto x farli cuocere senza che dentro rimane crudo
come si vede nella palina cotta 2 minute.

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: COTTURA

Messaggio da Ritchie » 24/01/2010, 22:36

dimitre iltchev ha scritto:visto che facevi la prova,potevi mettere 8 paline cosi tiravi una a minuto... cosi via se capiva i tempo giusto x farli cuocere senza che dentro rimane crudo come si vede nella palina cotta 2 minute.
capito, dimitre... ma era proprio lì che volevo arrivare, tu sei sicuro che una pallina deve essere cotta al 100% per piacere alle carpe?
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

dimitre iltchev
Carpisti Esperti
Carpisti Esperti
Messaggi: 239
Iscritto il: 27/10/2009, 13:08
Regione: Piemonte
sesso: M
data di nascita:: 03 nov 1968
Record cappotti: 0

Re: COTTURA

Messaggio da dimitre iltchev » 25/01/2010, 19:23

no non sono sicuro ma penso che una palina deve avere una certa consistenza almeno che rimane in pesca per 3 ore
secondo te visto che e fato la prova 5 o 6 minuti non vanno bene.?

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: COTTURA

Messaggio da Ritchie » 25/01/2010, 21:19

dimitre iltchev ha scritto:no non sono sicuro...
Eccolo, anche dimitre non lo sa. E' quello che cerco di capire da tempo, se cuociamo fino in fondo la boilie serve a qualcosa, oltre che a ridurre l'effetto degli aromi?
dimitre iltchev ha scritto:...ma penso che una palina deve avere una certa consistenza almeno che rimane in pesca per 3 ore
secondo te visto che e fato la prova 5 o 6 minuti non vanno bene.?
vedi il mio post, quello con le foto. Passate al vapore 5 minuti, asciugate ca. 36 ore e poi lasciate in acqua 12 ore tenevano ancora, si sfaldavano solo premendole con le dita. Quelle passate 2 minuti invece dopo 12 ore in acqua bastava toccarle e si disintegravano. C'è una bella differenza per la tenuta nel cuocerle 2 o 5 minuti
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “BOILIES CARPFISHING IN GENERALE e RICETTE Self Made”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti