Boiles e PH

Discussioni generali relative alle boilies ed alle vostre ricette self made

Moderatori: angelo, 80luke

Avatar utente
FruLLo_82
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 1416
Iscritto il: 15/06/2009, 11:49
Regione: Emilia Romagna
Località: MODENA
sesso: M
data di nascita:: 28 set 1982
Record cappotti: 9
Contatta:

Re: boiles e ph

Messaggio da FruLLo_82 » 01/12/2009, 19:09

La cava sotto casa mia, dove pesco con amici 2 volte la settimana di sera è PH 8,5 misurato con cartine tornasole a 10 colori quelle a strip che sono le migliori che riesco a trovare... non c'è calcare amio avviso... però purtroppo è così... non me l so spiegare. è una cavetta profonda ovunque 2 metri fatta a triangolo lunga 280 metri circa e larga nel punto massimo 140 circa... il pesce è abbastanza e se la pallina è fatta "decentemente" mangia abbastanza frequentemente...

Diciamo che alla base della tua provocazione c'è una verità... la carpa la prendi se passa di li e mangia la tua pallina che si sa fare sentire non molto lontano!
ma esempio farine di fegato pure e spezie le possono pure sentire da lontano in estate... e anche li ti lancio io una seconda provocazione... le carpe non sono tutte uguali come noi umani ci sono le golose, le mangione, le furbe, le stupide, quelle che non mangeranno mai una boilies in vita loro, quelle che mangiano anche dopo esser state forate, quelle magre , quelle obese, quelle forti e quelle "pappamolla" , allo stesso modo per me ci sono quelle che sentono boilies da lontano e quello che hanno sensi poso sviluppati e le sentono se ci finiscono sopra !
insomma la casistica è molto vasta se a questo che ho detto aggiungi fondali in putrefazione che puzzano o acque alcalinissime che complicano la vita stessa dei pesci! :lol2:


TEAM IO E BASTA !

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggio da Ritchie » 02/12/2009, 22:39

Ok, accertato che esistono posti con acqua abbastanza alcalina... francamente non lo sapevo.
Quindi, in acque come queste bisognerebbe usare boiles tendenzialmente "acide"? Questa sarebbe la logica conseguenza del filmato. Ora però chiedo, come si fa ad accertare il ph di una boile?
Stiamo andando verso una situazione in cui si rende consigliabile portarsi dietro delle cartine per misurare il ph del luogo dove peschiamo, poi si tirano fuori dall'assortimento le boiles più indicate. Non è poi così assurdo, occorre solo avere delle basi razionali per ritenere che il ph dell'acqua e quello della boiles debbano stare in una qualche relazione.
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

Avatar utente
Ska
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3910
Iscritto il: 03/08/2009, 21:35
Regione: Lombardia
Località: Mantova City
sesso: M
data di nascita:: 24 nov 1976
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggio da Ska » 02/12/2009, 22:42

Ritchie ha scritto:Ok, accertato che esistono posti con acqua abbastanza alcalina... francamente non lo sapevo.
Quindi, in acque come queste bisognerebbe usare boiles tendenzialmente "acide"? Questa sarebbe la logica conseguenza del filmato. Ora però chiedo, come si fa ad accertare il ph di una boile?
Stiamo andando verso una situazione in cui si rende consigliabile portarsi dietro delle cartine per misurare il ph del luogo dove peschiamo, poi si tirano fuori dall'assortimento le boiles più indicate. Non è poi così assurdo, occorre solo avere delle basi razionali per ritenere che il ph dell'acqua e quello della boiles debbano stare in una qualche relazione.
teoricamente deve rimanere nel range ... cioè se l'acqua ha un ph di 7, le palline devono aggirarsi attorno a quel ph, 6.5 al massimo 7.5 ... dopo di che la carpa comincia a dubitare della pallina e la rifiuta ...
correggetemi se sbaglio :roll:
ImmagineImmagine Immagine

"che domanda ... gli amici mica pescano solo insieme."

Avatar utente
FruLLo_82
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 1416
Iscritto il: 15/06/2009, 11:49
Regione: Emilia Romagna
Località: MODENA
sesso: M
data di nascita:: 28 set 1982
Record cappotti: 9
Contatta:

Re: boiles e ph

Messaggio da FruLLo_82 » 02/12/2009, 23:57

in teoria da quel che si crede più è diverso il ph della pallina da quello dell'acqua più la carpa lo sentee spesso più è attratta... ma è solo una teoria famosa da anni... non posso darvi basi certe in quella cava ho preso persino con palline con aroma Ph 3,5 (scopex tandem bait)
TEAM IO E BASTA !

Avatar utente
Ska
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3910
Iscritto il: 03/08/2009, 21:35
Regione: Lombardia
Località: Mantova City
sesso: M
data di nascita:: 24 nov 1976
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggio da Ska » 02/12/2009, 23:59

FruLLo_82 ha scritto:in teoria da quel che si crede più è diverso il ph della pallina da quello dell'acqua più la carpa lo sentee spesso più è attratta... ma è solo una teoria famosa da anni... non posso darvi basi certe in quella cava ho preso persino con palline con aroma Ph 3,5 (scopex tandem bait)

se nn erro anche le octopus della dinamite hanno un ph cosi basso ...
ImmagineImmagine Immagine

"che domanda ... gli amici mica pescano solo insieme."

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggio da Ritchie » 03/12/2009, 21:55

FruLLo_82 ha scritto:in teoria da quel che si crede più è diverso il ph della pallina da quello dell'acqua più la carpa lo sentee spesso più è attratta... ma è solo una teoria famosa da anni... non posso darvi basi certe in quella cava ho preso persino con palline con aroma Ph 3,5 (scopex tandem bait)
Dunque tu Frullo hai pescato in una cava con acqua a ph 8,5 e boiles a ph 3,5 e hai preso. Ho capito giusto?
Allora un delta nel ph c'entra eccome. Ska tu hai postato che il ph della boile deve stare nell'intorno di quello dell'acqua, non mi sembra sia così.
Se due "corpi" che possano avere un qualche tipo di scambio fra loro e sono a ph diverso stanno a contatto, a me pare chiaro che qualcosa debba avvenire. I punti per me sono due: come si fa a dire che questo "qualcosa" è gradito alle carpe? Come si fa a determinare il ph delle boiles?
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

Avatar utente
FruLLo_82
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 1416
Iscritto il: 15/06/2009, 11:49
Regione: Emilia Romagna
Località: MODENA
sesso: M
data di nascita:: 28 set 1982
Record cappotti: 9
Contatta:

Re: boiles e ph

Messaggio da FruLLo_82 » 04/12/2009, 0:37

Allora come regola di base più c'è differenza tra ph pallina e ph acqua più c'è scambio e variazione della stessa acqua nei pressi della boilies... quindi in teoria la mossa corretta sarebbe fare palline diversissime dall'acqua... infatti ho preso anche al lago verde a cona con palline piuttosto "acide" ma nel medesimo lago di Cona e nella medesima cava sottocasa mia ho preso anche con palline che di ph erano lievemente acide...
Ora Richie l'ho scritto 2 volte, non esiste una legge fisica, un legame matematico che dice: ph alcalino dell'acqua e acidità di boilies= più catture perchè in alcuni laghi ed in teoria sarebbe più o meno così... ma in pratica ci sono posti pressati o molto molto naturali in cui la carpa è insospettita ed allontanata da troppa variazione di ph in quanto lo vede un pericolo... mentre in laghi cove ne vengono catturate poche e hanno fame di certo la differenza di ph provova attrazione!
quindi lo ripeto non è una scienza sensata, ogni cava, ogni canale fa da se... ogni Carpa singolarmente fa da se!!

p.s. per il ph della pallina io di solito misuro il ph della parte liquida mescolata... non è realissimo, le farine non so fisicamente quanto influiscano!
TEAM IO E BASTA !

Avatar utente
Ska
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3910
Iscritto il: 03/08/2009, 21:35
Regione: Lombardia
Località: Mantova City
sesso: M
data di nascita:: 24 nov 1976
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggio da Ska » 04/12/2009, 20:48

solitamente quelle più diffidenti sono quelle mature, vecchie per intenderci quelle big teoricamente ...
come ha dteto frullo e sappiamo, solitamente quando si sente una variazione troppo elevata del ph la carpa lo immagazzina come un pericolo e s'insopettisce e ovviamente nn torna sulle palline ... questo nn succede sempre, ecco perchè le catture avvengono di carpe di media taglia, e credo che per cacciare una big ci dovremmo attenere ad una pallina sempre molto vicina come ph rispetto a quella dell'acqua stessa, variazione minima ma sufficente per attirare il pesce ...
forse nn sono stato chiaro quando facevo riferimento al ph nel range che intendevo io, forse 0,5 è anche poco, ma quello rimande da provare sul campo in quanto nn ne sappiamo molto ... ;)
ImmagineImmagine Immagine

"che domanda ... gli amici mica pescano solo insieme."

Avatar utente
Aliaua
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 920
Iscritto il: 25/02/2009, 15:43
Regione: Veneto
Località: Portogruaro VE
sesso: M
data di nascita:: 10 ott 1970
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggio da Aliaua » 04/12/2009, 21:37

Ma siete sicuri che si riesca a modificare il Ph dell'acqua ?
Una cosa e fare un test in un vasetto un'altra e in pesca
Nel caso si pesci in fiume tutte queste teorie sono ancora valide ?
Secondo me no e solo che la pallina lavora in maniera differente con vari livelli di PH
in acque basiche i segnali vengono amplificati quindi le ppm delle nostre sostanze avranno
un livello diffrente a quello delle acque acide dove la pallina lavora in maniera differente
la carpa se non sbaglio incomincia a sentire queste particelle a un livello di 2 ppm
se si arriva a livelli molto alti si ha l'effetto contrario
Immagine Se tutti noi fossimo piu coerenti con i prinicipi che abbracciamo...forse forse...qualcosa cambierebbe....

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggio da Ritchie » 04/12/2009, 21:42

FruLLo_82 ha scritto: ma in pratica ci sono posti pressati o molto molto naturali in cui la carpa è insospettita ed allontanata da troppa variazione di ph in quanto lo vede un pericolo... mentre in laghi cove ne vengono catturate poche e hanno fame di certo la differenza di ph provova attrazione!
Ottimo ragazzi, questo argomento è stato sviscerato molto anche se resterebbe molto ancora da dire e sperimentare.
Frullo, quoto questa tua osservazione che mi ha fatto riflettere: mai dare troppa importanza a fattori singoli, si rischia di ottenere l'effetto contrario a quello desiderato. Comunque d'ora in poi porterò con me nelle esplorazioni delle cartine, credo che l'informazione sia importante.

Per il ph delle boiles credo sia sufficiente sgranarne una più finemente che si può e lasciarla in pochissima acqua per un paio d'ore, poi andare a vedere.
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

Avatar utente
Ska
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3910
Iscritto il: 03/08/2009, 21:35
Regione: Lombardia
Località: Mantova City
sesso: M
data di nascita:: 24 nov 1976
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggio da Ska » 04/12/2009, 21:44

Aliaua ha scritto:Ma siete sicuri che si riesca a modificare il Ph dell'acqua ?
Una cosa e fare un test in un vasetto un'altra e in pesca
Nel caso si pesci in fiume tutte queste teorie sono ancora valide ?
Secondo me no e solo che la pallina lavora in maniera differente con vari livelli di PH
in acque basiche i segnali vengono amplificati quindi le ppm delle nostre sostanze avranno
un livello diffrente a quello delle acque acide dove la pallina lavora in maniera differente
la carpa se non sbaglio incomincia a sentire queste particelle a un livello di 2 ppm
se si arriva a livelli molto alti si ha l'effetto contrario
purtroppo Aliaua nn è cosi, la carpa sente già lo 0,5 ppm ... questo è provato scientificamente e l'ho già ribadito molte volte ...
ImmagineImmagine Immagine

"che domanda ... gli amici mica pescano solo insieme."

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggio da Ritchie » 04/12/2009, 22:25

Aliaua ha scritto:Ma siete sicuri che si riesca a modificare il Ph dell'acqua ?
Una cosa e fare un test in un vasetto un'altra e in pesca
Nel caso si pesci in fiume tutte queste teorie sono ancora valide ?
Secondo me no e solo che la pallina lavora in maniera differente con vari livelli di PH
in acque basiche i segnali vengono amplificati quindi le ppm delle nostre sostanze avranno
un livello diffrente a quello delle acque acide dove la pallina lavora in maniera differente
la carpa se non sbaglio incomincia a sentire queste particelle a un livello di 2 ppm
se si arriva a livelli molto alti si ha l'effetto contrario
Vero anche questo.
Il test nel vasetto (a parte che è l'unico che si possa fare) dice se una data boile in una data acqua ha una qualsiasi azione o no, in questo senso quel che si vede nel filmato è molto indicativo anche se forse rappresenta due situazioni limite.
Il fatto che poi quella azione sia o no avvertita dalle carpe è certamente altra cosa e credo che nessuno possa rispondervi con certezza. Io però preferisco sapere di avere innescata una boile che, testata nel vasetto, mi dà uno scambio con l'acqua piuttosto che quella "frigida" del filmato.
Scusa Aliaua, ma cosa intendi dire con "in acque basiche i segnali vengono amplificati"? A prescindere dal ph della boile o intendi solo con boiles acide?
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

Avatar utente
FruLLo_82
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 1416
Iscritto il: 15/06/2009, 11:49
Regione: Emilia Romagna
Località: MODENA
sesso: M
data di nascita:: 28 set 1982
Record cappotti: 9
Contatta:

Re: boiles e ph

Messaggio da FruLLo_82 » 05/12/2009, 9:51

in generale, la propagazione di aromi, solventi, farine attrattive, oli di farine e di glicole, come la stessa Clorifilla (non clorofilla) che è il colorante oleoso dentro ai pastoncini rossi e al robin red estremamente attrattivo, si propagano meglio in acque basiche , piuttosto che in acque acide o neutre.
Comunque sarebbe bello un giorno parlarne di persona... ;)
TEAM IO E BASTA !

Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Regione: Lombardia
Località: Brescia
sesso: M
data di nascita:: 01 feb 1958
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggio da Ritchie » 05/12/2009, 10:09

FruLLo_82 ha scritto:in generale, la propagazione di aromi, solventi, farine attrattive, oli di farine e di glicole, come la stessa Clorifilla (non clorofilla) che è il colorante oleoso dentro ai pastoncini rossi e al robin red estremamente attrattivo, si propagano meglio in acque basiche , piuttosto che in acque acide o neutre.
Comunque sarebbe bello un giorno parlarne di persona... ;)
Me lo auguro anch'io.
Intanto :thank: !
Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil

Avatar utente
Aliaua
Carpista Super
Carpista Super
Messaggi: 920
Iscritto il: 25/02/2009, 15:43
Regione: Veneto
Località: Portogruaro VE
sesso: M
data di nascita:: 10 ott 1970
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggio da Aliaua » 05/12/2009, 14:36

purtroppo Aliaua nn è cosi, la carpa sente già lo 0,5 ppm ... questo è provato scientificamente e l'ho già ribadito molte volte ...
:5: vabbo certo 2 ppm e 0,5 ppm cambia poco ;) ma e giusto dire le cose esatte



Fatto sta che quello che noi importa e sapere come si comporta a determinati valori
appunto per evitare di avere una boiles
frigida
:hyst: :hyst: :hyst:
Immagine Se tutti noi fossimo piu coerenti con i prinicipi che abbracciamo...forse forse...qualcosa cambierebbe....

Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “BOILIES IN GENERALE e RICETTE Self Made”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti