Boiles e PH

Discussioni generali relative alle boilies ed alle vostre ricette self made

Moderatori: angelo, 80luke

Boiles e PH

Messaggiodi Ritchie il 28/11/2009, 23:25

Oggi ero a Sovenigo e, intanto che mi preparavo ad un nuovo cappotto (grazie, basta applausi, grazie) mi è venuto in mente di verificare se le boiles lasciate in acqua avessero un'influenza sul ph immediatamente adiacente. Questo perchè ho sentito dire che le carpe avvertono il cambiamento del ph.
Ho fatto 2 prove:

1) ho preso 3 delle boiles da innesco che avevo preparato, dippate per 72 ore in bevanda alcolica 28 gradi all'arancio; le ho messe in una bacinella con 2 dita d'acqua e le ho lasciate lì un paio d'ore. Ben presto hanno cominciato a liberare una nuvoletta aranciata. Tuttavia la prova del ph fatta con le cartine non ha mostrato alcuna differenza fra l'acqua del lago e quella della bacinella (cartina immersa subito accanto alle boiles): ph 7,1 per entrambe.

2) ho preso 3 bolies ready made al miele ed ho rieptuto la prova. Nessuna variazione del ph anche stavolta.

Ora mi (vi) chiedo: ho fatto delle scemenze oppure il ph non varia attorno alle boiles? E come fanno le carpe ad acorgersi della presenza della pastura o dell'esca, a meno ovviamente dei casi in cui ci passano sopra? Oppure ancora il ph varia ma in modo infinitesimale, avvertibile dalle carpe ma non dalle cartine? E ancora: se il ph varia, in che senso deve variare perchè le carpe siano attirate? Più acido o più basico?
Comunque vi confermo che il dippare le bolies in bevande alcoliche produce i suoi effetti: l'alcol "libera" alquanto in acqua e resta in sospensione senza tendere a galleggiare come gli oli. Esperienza ottima, peccato mancasse la.... controparte.

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil
Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Località: Brescia
Età: 59
Regione: Lombardia
Sesso: M
Record cappotti: 9

Boiles e PH

Pubblicità



   

Sponsor

Re: boiles e ph

Messaggiodi Ritchie il 28/11/2009, 23:34

Chiedo scusa a tutti, c'era già un argomento del genere (e te pareva) aperto da Aliaua.
Comunque quanto ho sperimentato, cioè che il ph dell'acqua non varia nell'intorno delle boiles nonostante che queste "liberino" per bene, non è in accordo con quanto ho letto nel post.

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil
Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Località: Brescia
Età: 59
Regione: Lombardia
Sesso: M
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggiodi Ska il 29/11/2009, 13:33

se nn erro deve essere acido, cioè inferiore a 7, ma voglio trovare un articolo che avevo letto a riguardo ... ;)

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

ImmagineImmagine Immagine Immagine Immagine

"che domanda ... gli amici mica pescano solo insieme."
Avatar utente
Ska
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 3910
Iscritto il: 03/08/2009, 21:35
Località: Mantova City
Età: 41
Regione: Lombardia
Sesso: M
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggiodi FruLLo_82 il 29/11/2009, 15:50

uu tema difficile... non so tantissimo... ma provo a scrivere ciò che so:
questo concetto è la base per sostenere che tra un aroma banana ed uno fragola della medesima marca non vi sia alcuna differenza per la carpa... è un concetto duro e difficile da digerire... ma purtroppo pare così, nel senso che la fragola è fragola al nostro naso, ma unsemplice solvente creato per dissolversi ed emulsionare in acqua per il pesce..questo ovviamente vale se il l'aroma fragola ha il medesimo solvente dell'aroma banana! concetto generico.
l'acqua è simile ovunque ma non uguale ha fattori di PH... quindi se sotto il 7 è acida se sopra il 7 è alcalina e la sua salinità quindi il sale che contiene, e tralasciamo la temperatura perchè li complichiamo le cose :)
in base a ciò sappiamo per direttissima che un aroma TOP dei top in uan cava va benissimo e nell'altra diversa come particolarità di acqua potrebbe non rendere per niente... aggiungiamo che esistono aromi disciolti in olio , ed aromi disciolti in un solvente... ed anche in base a questo dobbiamo fare una considerazione, prendiamo due aromi fragola identici della medesima marca uno in olio ed uno in solvente, al nostro naso sono identici, in acqua sono OPPOSTI!

Detto questo quindi, il nostro naso si ferma ad una semplice e minimale valutazione di un aroma, la carpa sente in acqua una cosa totalmente differente da noi e non assaporerà una "fragola" ma assaporerà se così possiamo dire il solvente dell'aroma fragola... e sarà attirata nei pressi dell'esca dalla variazione di PH che provoca questo solvente.
Bene ora dividiamo il lavoro delle palline in acque facili con ph prossime all'7/8 di ph e quelle difficilissime come acque calcaree o ricche di molluschi ed un ph da record elevatissimo quindi molto alcaline...li per il solvente è dura... e spesso la fanno da padrone le esche semplicissime con un mix facile facile ed un singolo aromino isolato... che mantengono quindi un ph inferiore al 7 ovvero lievemente acido... se le acque sono difficili quindi il ph che possiamo vedere variare nell'acqua è minimo! una cosa minimale, che magari solo dopo ore di funzionamento della pallina in acqua si viene a creare nelle sue immediatissime vicinanze.
Ma per quanto mi riguarda non è una teoria molto ferrea, nel senso che con palline acidissime ho preso anche in acque prossime al 8.5 come al cava sottocasa mia e in bacini con acque quasi acide sul 7 o 7,5... quindi non so dare una relazione pratica precisa...
secondo me hai rilevato poca variazione di ph perchè la tua pallina aveva lavorato pochissimo e hai inserito troppa acqua , prova una singola o 2 palline dentro ad un bicchiere per 10 o 12 ore , magari vedi realmente la differenza... l'acqua ora è freddina e rallenta le variazioni di ph dei solventi

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

TEAM IO E BASTA !
Avatar utente
FruLLo_82
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 1416
Iscritto il: 15/06/2009, 11:49
Località: MODENA
Età: 35
Regione: Emilia Romagna
Sesso: M
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggiodi Ritchie il 29/11/2009, 16:37

grazie Frullo! Una cosa mi ha colpito nel tuo post: tu parli di acqua (intesa come l'acqua del posto dove peschiamo) acida o alcalina.
Bene, sono andato a vedermi l'interessantissimo filmato postato da Aliaua nell'Aprile 2009: viene mostrato chiaramente come in acqua alcalina (direi decisamente alcalina, ph 8,5) avviene effettivamente uno scambio ionico fra la boile e l'acqua, con la conseguenza che la boile "libera" in modo evidente; mentre in acqua tendenzialmente acida (ph 6,5) ciò non avviene.
Il problema è che, secondo me, non ha senso parlare di acqua alcalina o acida se riferito all'ambiente di pesca. Come possiamo trovare un lago, una cava o un fiume con acqua a ph 8,5? Secondo me sono tutte a ph neutro, casomai con pochissimi decimali oltre o al di sotto del 7, diciamo fa 6,8 e 7,5.
E allora se (dico se) è così, non ha senso dire "una boile acida effettua con l'acqua uno scambio ionico se questa è alcalina", per il fatto che l'"alcalinità" dell'acqua se c'è è minimale. In poche parole, l'esperimento del video non direbbe nulla.
Allora bisogna spostare l'attenzione sulle boile, cioè: se voglio che si verifichi durante l'azione di pesca uno scambio ionico fra la boile e l'acqua circostante (con l'effetto che questa modifica seppure di poco il suo ph), devo disporre di una boile abbastanza acida (o basica) da produrre questa azione in tempi ragionevoli, diciamo nelle 2 ore.
Ma allora sorge un nuovo problema che si può riassumere in 2 domande:
1) di che ph sono le boiles? Sulle ready made (non tutte anzi direi decisamente poche) il ph è indicato, ma come si fa per le self made?
2) cosa va bene, boiles acide o basiche? Con in mente il video dovrei dire acide per acqua alcaline, basiche per acque acide, allora faremmo tutti meglio a portarci dietro delle cartine di tornasole quando andiamo a pescare
Se riusciamo a districarci in questa prima matassa poi possiamo andare avanti con ulteriori considerazioni, il tema non è interessante, è fondamentale.

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil
Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Località: Brescia
Età: 59
Regione: Lombardia
Sesso: M
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggiodi Aliaua il 30/11/2009, 11:29

In acque basiche i nostri segnali sono amplificati quindi la nostra pallina si """illumina """di piu in acque
acide la maggior parte dei posti le palline lavorano di meno
quindi se si prende in considerazione il fattore attrazione repulsione le boile dovranno essere piu
scariche in acque basiche detto questo in base al posto che si va a pescare bisogna vedere quanto accendere le nostre
palline in maniera da non creare repulsione verso il pesce e la cosa per esperienza cambia molto da dove si pesca
La prova del Ph per vedere come lavora una pallina e valida ma a molti limiti
perchè il test finale si può solo che averlo in pesca
Interessante per sapere come lavora una pallina penso che non sia solo il discorso del Ph
ma credo sia più interessante testarle valutare effetivamente le sostanze disciolte in essa
dopo un tot di tempo questo si dovrebbe misurare tramite la conducibilità del'acqua prima e dopo il test
maggiore e la conducibilità piu la pallina a lavorato questo credo che sia il concetto delle boiles isotoniche
:5: Di tutto questo non ne sono sicuro quindi se sbaglio correggetemi

Se invece qualcosa di vero l'ho detto sarebbe interessante approfondire l'argomento magari per chi ha un po manualità
nell'elettronica costruire un conduttivimetro economico e a mio avviso ingegnoso per testare le sostanze disciolte in acqua
Se qualcuno e interessato
acquaportal.it/ARTICOLI/Faidate/conduttivimetro/default.asp

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

Immagine Se tutti noi fossimo piu coerenti con i prinicipi che abbracciamo...forse forse...qualcosa cambierebbe....
Immagine
Immagine
Avatar utente
Aliaua
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 920
Iscritto il: 25/02/2009, 16:43
Località: Portogruaro VE
Età: 47
Regione: Veneto
Sesso: M
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggiodi FruLLo_82 il 30/11/2009, 14:44

Se ti interessa il conduttivimetro te lo faccio io, lo faccio di lavoro l'elettronico... non mi pesa, però secondo me non è importantissimo, nel senso che le sostanze che escono nell'acqua sono tutte quelle dentro alla boilies a parte le non solubili come caseinati... qualcuna esce di più qualcuna esce di meno... ma non puoi calcolarla a tuo vantaggio prima di una pescata , perchè l'acqua cambia a sua volta il ph la temperatura eccettera!
secondo me le principali sostanze sono farine di origine animale, robin red o meglio Clorifilla che è dentro al robin red ed al pastoncino rosso tipo Raff per colorare le piume ai canarini... e ovviamente aromi quindi solventi ma anche solo l'alchool etilico o l'alchool isopropilico... in più in estate i vari olii e derivati!
quindi credo che fa parte della bellezza della sfida pesce /uomo non cercare congegni elettronici per vedere cosa emulsiona e cosa no... se pesco nella cava sottocasa psco anche senza aromi in estate in quanto l'acqua è 8,5 quindi tutto fa brodo e non serve molto di più per pescarci...
ma se pesco o trovo una cava in cui il PH è bassino tendente all'acido quindi un 7 di meno non ne ho ancora trovate... anche se ci sono pescioni enormi senza stratagemmi cerco di alterare brutalmente la mia pallina inserendo un paio di albumi in meno a discapito di 2 tuorli... inserisco un aroma con un PH bassissimo, in commercio non per pubblicizzare esistono aromini screditati da molti ma in casi estremi sono i più indicati (forse) , esempio i Tandem Bait hanno ph che si aggirano anche sull'acidità assoluta un 3 o 3,5...
insomma si può fare qualcosa per vedere di prenderli lo stesso sti pesci... se l'acqua è 7 sarà più complesso ma non solo... anche se è 8,5 devi dosare poco e non esagerare perchè se ti abbassi troppo in acqua crei uno scompenso enorme e insospettisci le carpe più grosse e vissute... per questo cerco di pescare senza aroma!

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

TEAM IO E BASTA !
Avatar utente
FruLLo_82
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 1416
Iscritto il: 15/06/2009, 11:49
Località: MODENA
Età: 35
Regione: Emilia Romagna
Sesso: M
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggiodi Aliaua il 30/11/2009, 15:35

Il metodo migliore e sicuramente quello di andare a pesca per testare le propie
esche questo credo sia induscutibile
Personalmente non divento matto a controllare l'acqua e il suo ph visto che dalla riva in cui magari si fa il test e dal fondo di qualche buca
sopratutto nel periodo estivo le cose cambiano e credo non di poco a causa delle stratificazione dell'acqua
Però come in tutte le cose un po di teoria ci vuole oltre che alla pratica
quindi testarne il Ph per vedere effetivamente se la pallina lavora e come lavora
credo si possa stare a noi evoluti polentari alchimisti :lol: :lol: :lol:
Il discorso del conduttivimetro credo non sia del tutto sbagliata a chi si vuole
sbattere un po facendo qualche prova
probabilmente non serve a na mazza ma forse .....
poi visto la spessa e quasi irrisoria credo che sarebbe interessante approfondirla
Poi questa e una mia idea
Molti posso abbietare dicendo io il Ph non l'ha mai misurato e le carpe le ao sempre prese e figuriamoci se
si mettono a controllare anche la conducibilità dell'acqua
ma sai le cose mi piace approfondirle e capirle

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

Immagine Se tutti noi fossimo piu coerenti con i prinicipi che abbracciamo...forse forse...qualcosa cambierebbe....
Immagine
Immagine
Avatar utente
Aliaua
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 920
Iscritto il: 25/02/2009, 16:43
Località: Portogruaro VE
Età: 47
Regione: Veneto
Sesso: M
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggiodi Ska il 30/11/2009, 18:37

sicuramente conta il ph, vediamo Ritchie che l'altro giorno a preso un cappottone alle lame ... a mio parere le torbiere sono costituite per la maggior parte di acqua acida ed ecco perchè nn ci si riesce a prendere niente ...
modesto parere, ma sicuramente da tenerne conto ...

per il conduttivimetro nn ci sono problemi, io nn sono elettronico ma me la cavo, il problema sarebbe tararlo, il dos mi sta un pò antipatico, ma a quanto ho letto nn mi sembra poi cosi difficile ... :lol:

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

ImmagineImmagine Immagine Immagine Immagine

"che domanda ... gli amici mica pescano solo insieme."
Avatar utente
Ska
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 3910
Iscritto il: 03/08/2009, 21:35
Località: Mantova City
Età: 41
Regione: Lombardia
Sesso: M
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggiodi FruLLo_82 il 30/11/2009, 19:31

con un acqua così alle Lame, bisognerebbe lavorare con una pallina o molto scarica quindi molto molto basica oppure una pallina estremamente acida... inserendo di certo un aroma con Ph sui 3 o 3,5 tipo lo Scopex tandem Bait che è acidissimo, magari in una parte liquida con più rossi di uovo che albumi e non so un Emulsionantino tipo io a volte uso quello Nutrabait l' "Emulsifier"
Mi incuriosiscono queste Lame... Ska sai dov'è il posto?

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

TEAM IO E BASTA !
Avatar utente
FruLLo_82
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 1416
Iscritto il: 15/06/2009, 11:49
Località: MODENA
Età: 35
Regione: Emilia Romagna
Sesso: M
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggiodi Ska il 30/11/2009, 19:33

FruLLo_82 ha scritto:con un acqua così alle Lame, bisognerebbe lavorare con una pallina o molto scarica quindi molto molto basica oppure una pallina estremamente acida... inserendo di certo un aroma con Ph sui 3 o 3,5 tipo lo Scopex tandem Bait che è acidissimo, magari in una parte liquida con più rossi di uovo che albumi e non so un Emulsionantino tipo io a volte uso quello Nutrabait l' "Emulsifier"
Mi incuriosiscono queste Lame... Ska sai dov'è il posto?


nn ci sono mai stato, ma ci si arriva vai tranquillo ;)

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

ImmagineImmagine Immagine Immagine Immagine

"che domanda ... gli amici mica pescano solo insieme."
Avatar utente
Ska
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 3910
Iscritto il: 03/08/2009, 21:35
Località: Mantova City
Età: 41
Regione: Lombardia
Sesso: M
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggiodi FruLLo_82 il 30/11/2009, 21:14

Si si immagino... mi fiderei ciecamente :27:
Però in posti così belli e "difficili" c'è da prendere 5 o 6 cappotti per poi fare una bella cattura...
e se devi prendere un pesce ogni tanto e alcuni cappotti mi permetto di consigliarti il lago del "Wind Surf" a campogalliano... cappotti a go go... ma se lo prendi è di certo bello!! poi ora i gamberi son pure fermi in teoria la possibilità di agganciare una big aumentano!

tornando al PH, qualcosa si può fare, il problema per me è che se parti per una sessione lontana da casa purtroppo devi farti le palline prima e non sai il ph dell'acqua... quindi sei sempre alla cieca... nel caso ti prepari uno spot allora si valuterei il ph come cosa fondamentale

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

TEAM IO E BASTA !
Avatar utente
FruLLo_82
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 1416
Iscritto il: 15/06/2009, 11:49
Località: MODENA
Età: 35
Regione: Emilia Romagna
Sesso: M
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggiodi Ska il 30/11/2009, 21:36

FruLLo_82 ha scritto:
tornando al PH, qualcosa si può fare, il problema per me è che se parti per una sessione lontana da casa purtroppo devi farti le palline prima e non sai il ph dell'acqua... quindi sei sempre alla cieca... nel caso ti prepari uno spot allora si valuterei il ph come cosa fondamentale



ma nn si possono fare diversi tipi di palline con vari ph ??? cosi si ha sempre dietro qualcosa che funziona ... o sarebbe troppo ?

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

ImmagineImmagine Immagine Immagine Immagine

"che domanda ... gli amici mica pescano solo insieme."
Avatar utente
Ska
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 3910
Iscritto il: 03/08/2009, 21:35
Località: Mantova City
Età: 41
Regione: Lombardia
Sesso: M
Record cappotti: 4

Re: boiles e ph

Messaggiodi Ritchie il 30/11/2009, 22:15

FruLLo_82 ha scritto:con un acqua così alle Lame, bisognerebbe lavorare con una pallina o molto scarica quindi molto molto basica oppure una pallina estremamente acida... inserendo di certo un aroma con Ph sui 3 o 3,5 tipo lo Scopex tandem Bait che è acidissimo, magari in una parte liquida con più rossi di uovo che albumi e non so un Emulsionantino tipo io a volte uso quello Nutrabait l' "Emulsifier"
Mi incuriosiscono queste Lame... Ska sai dov'è il posto?


Frullo, sulle Lame c'è una sezione intera negli itinerari Lombardia.
L'ipotesi che lì l'acqua sia (relativamente) acida e con ciò renda più difficile usare le boiles è suggestiva, o meglio, dopo aver sentito dire che da quest'anno le catture sono molto calate mi vien da pensare che qualcosa abbia "inacidito" l'acqua quest'anno. Mi verrebbe voglia di andare a vedere con le mie cartine.

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil
Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Località: Brescia
Età: 59
Regione: Lombardia
Sesso: M
Record cappotti: 9

Re: boiles e ph

Messaggiodi Ritchie il 30/11/2009, 22:27

Questo argomento mi stuzzica molto. Davvero interessanti tutti gli interventi ma mi rimangono i dubbi. Innanzitutto: dov'è che avete trovato acqua con ph 8,5? Non escludo che possa essere, mi piacerebbe sapere se questo avviene in cave dove si estraeva calcare o simili.
Inoltre: dato un ph neutro o alcalino per l'acqua, questo si abbassa se la boile libera ioni H+. Che io sappia la boile libera piuttosto ioni K+ o N+ che non hanno la capacità di abbassare il ph se non in modo trascurabile. Se questo è vero, anche una boile molto acida non ha la capacità di abbassare il ph dell'acqua circostante (a meno che non si intervenga con una improbabile stimolazione elettrica). E quindi, il ph della boile non c'entra nulla, allora bisogna tirare in ballo altri stimoli provenienti dalla boile, che agiscono su altri sensi della carpa, primo fra tutti l'odorato. Il quale però fino a che distanza può operare?
Continuerei volentieri su questo tema, magari cercando articoli di qualche superesperto.
Provocazione: il ph non c'entra nulla. Le boile funzionano non perchè attirano le carpe a distanza ma perchè stiamo pescando su un loro punto di passaggio abituale, la distanza carpa-boile è sufficientemente ridotta e le boiles rientrano nel raggio d'azione dell'odorato della carpa. La quale, detto per inciso, ha la parte del cervello responsabile dell'odorato abbastanza sviluppata (come in tutti gli animali).

PER VISUALIZZARE IN MODO COMPLETO LA DISCUSSIONE AUTENTIFICATI AL SISTEMA.

Immagine Immagine Immagine
nous sommes du soleil
Avatar utente
Ritchie
Carpista Super
Carpista Super
 
Messaggi: 3504
Iscritto il: 10/10/2009, 8:42
Località: Brescia
Età: 59
Regione: Lombardia
Sesso: M
Record cappotti: 9
Prossimo

Torna a BOILIES IN GENERALE e RICETTE Self Made

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Forum passionecarpfishing.com - Copyright © 2007-2017 passionecarpfishing.com - All Rights Reserved - Regolamenti

Benvenuti nel Forum di pesca a Carpfishing di PCF passionecarpfishing.com